Giorgia Salerno

Jacopo Et: il nuovo Dylan Dog del mondo indie (ma non diteglielo)

Jacopo Ettorre, nato a Bologna nel 1990, è un tipo piuttosto sicuro di sé e allo stesso tempo pazzamente ironico che non le manda certo a dire. L’ho intervistato per saperne di più sul suo progetto, Jacopo Et, adesso che non è ancora il divo pop delle cronache musicali con 7 minuti secchi a intervista…

Le 10 cose da sapere sui Belize: l’intervista prima di HOME Festival

Su di loro pare sia già stato detto tutto: da X-Factor al super singolo Pianosequenza che li ha resi famosi in tutto il suolo italico, fino al nuovo graffiante disco – Graffiti, appunto – costellato da featuring d’eccezione come Mecna e Generic Animal. Pare sia già stato detto tutto, ma non è così: ecco l’intervista…

Galeffi tra tour, amore e musica: come Scudetto mi ha cambiato la vita

Quel ramo del lago di Como deve averne viste parecchie. Noi di Futura 1993 non c’eravamo mai state e ammetto che ne siamo rimaste davvero affascinate. Wow Music Festival si è tenuto proprio lì sulla riva del lago, accanto al Tempio Voltiano: una lochesciòn meravigliosa per un evento unico. Tra i succulenti nomi della line…

Dieci cose da sapere sui Viito

L’attesa per il Mish Mash Festival 2018 è stata – in parte – placata da una suggestiva anteprima avvenuta a Bologna fuori e dentro le mura del TPO. Proprio qui ho conosciuto i Viito, la nuova giovane scommessa di Sugar Music, un duo frizzante che attraverso tre singoli ultra pop ha sfondato la porta dell’indie,…

Il nuovo Francesco De Leo si racconta alla prima de La Malanoche: dissacrante, strano e fantastico

La Grande Festa di Panico Concerti tenutasi a Bologna lo scorso weekend ha suggellato l’inizio di tante cose nuovissime e bellissime, contemporaneamente. Al primo posto c’è il motivo per cui è abbiamo festeggiato: la fusione della booking bolognese con l’agenzia di Modernista (già in collaborazione con Iosonouncane e C+C=Maxigross, per citarne alcuni). Ma non solo!…

[Intervista] Masamasa: il nuovo fuoriclasse su cui puntare tutto

Masamasa è il nome d’arte di un giovane – giovanissimo, classe 1997 – ragazzo casertano che ha dato vita ad un paio di brani che mi hanno fatta andare fuori di testa. In particolare è stata tutta colpa di Friendly, brano rap che strizza l’occhio allo stile del momento. Nuova scuola? Nuovo stile? Comunque sia,…