Month

giugno 2021

sudestrada

Sudestrada – Intimità provvisorie (Capitolo 4) [Anteprima Streaming]

Freschi della partecipazione sul palco di Musicultura 2021 (selezionati per le audizioni live finali) i Sudestrada proseguono il percorso di ricerca avviato pochi anni fa. Quest’ultimo li ha portati ad avvicinarsi progressivamente alla musica elettronica, dando vita ad una particolare forma di elettro-pop in continua evoluzione verso sonorità che confluiscono nel trip-hop, nella dub e nell’etno-elettronica d’ispirazione…

Il “Ghettolimpo” di Mahmood: la straordinaria impresa di un essere umano

Diverse settimane fa una mia cara amica pubblica una story Instagram in cui si sentono le nostre voci cantare all’unisono “Inuyasha”, uno dei brani che ha anticipato il secondo album di Mahmood, “Ghettolimpo”. Pochi istanti dopo aver postato il video, alla mia amica arriva una notifica in direct. Una ragazza spagnola aveva commentato la story…

sangiovanni

Sangiovanni: zona demilitarizzata della musica italiana

C’è stato un tempo in cui il mondo della musica si divideva tra conservatori, difensori della musica classica e del bel canto, e progressisti, amanti della sperimentazione e convinti che l’importanza del messaggio da comunicare andasse ben oltre l’avere una voce da usignolo. Quel tempo è finito? Probabilmente no, ma c’è un’altra e più imponente…

album ep

Album, Ep e singoli usciti nell’ultima settimana di giugno 2021

Affezionati lettori del nostro magazine, ben ritrovati; anche a te che sei nuovo da queste parti, te che hai cliccato sul link per sbaglio o per curiosità, benvenuto. Questo è il nostro Weekly, un articolo a cadenza settimanale in cui troverai segnalate tutte le uscite discografiche italiane pubblicate sulle piattaforme digitali a partire da lunedì.…

io me Luca

IO, ME & LUCA: oltre l’orizzonte

Scrivere un testo equivale a rinunciare (non capirò mai se in maniera positiva o negativa) ad una parte di sé. Si entra in scena sul palcoscenico del mondo e ci si espone: senza maschere, senza filtri. Scrivere per raccontare/rsi e conoscere/farsi conoscere. In questo concetto, estremizzato per necessità, c’è il bisogno di un essere umano/artista/anima…

bluem notte

“Notte”: il documentario musicale sulla terra sarda diretto da Bluem

Il teletrasporto non esiste ancora, ma se ascolti Bluem, ti sembra di essere catapultato immediatamente in terra sarda, quella più autentica. La prima volta che ho premuto play su uno dei singoli che avrebbero anticipato “NOTTE”, ero meravigliata perché mi sembrava di assistere alla proiezione di un film. L’aspetto fotografico è preponderante: i tamburini alla Sartiglia,…

Ispirazione, incontro, dialogo: Eugenio Cesaro al Meeting del Mare Camp

Vi avevamo introdotti, un paio di giorni fa, nella bellissima residenza artistica del Meeting del Mare attraverso un’intervista a Lorenzo Kruger (la puoi leggere qui). Il festival quest’anno ha allestito all’interno di una grotta sulla riva del mare una vera e propria sala prove/laboratorio, all’interno della quale ha portato 8 progetti emergenti. Sulle sponde di…

uva roma

Uva – Roma [Anteprima Clip]

Oggi vi presentiamo in anteprima il videoclip di  “ROMA”, il nuovo singolo del cantautore UVA, uscito lo scorso 18 giugno su tutte le piattaforme digitali per Sound To Be. “Roma” è una lettera che racconta di distanze, quelle che possono crearsi fra due persone che – per quanto vicine fisicamente – finiscono per allontanarsi. “Roma”…

meeting del mare camp kruger eugenio

Aggregazione, confronto, influenze: Lorenzo Kruger al Meeting del Mare Camp

Il Meeting del Mare è un posto magico: immaginate di poter vivere qualche giorno in riva al mare ascoltando dell’ottima musica e incontrando tante belle persone. Il Meeting non è solo un festival, è un esperienza di aggregazione, confronto, amicizia e quest’anno, dopo il periodo difficile che tutti abbiamo vissuto, torna di nuovo a splendere.…

ministri

“Cronaca nera e Musica leggera”: il disincanto dei Ministri

Cambiare tutto per non cambiare nulla. Era marzo 2020, a poche settimane dall’inizio del primo lockdown, la gente si affacciava cantando dai balconi, decorati con pittoreschi striscioni che ci tranquillizzavano: sarebbe andato tutto bene. Mi ero imbattuta in articoli di giornale che, cavalcando il filone ottimista, ci invitavano a guardare alla crisi sanitaria come un’occasione…