Giandomenico Piccolo

Giornalista | Comunicazione | Appassionato di musica

the leading guy

The Leading Guy e i suoi dodici racconti pop folk: “Twelve Letters”

Intime riflessioni in lingua inglese che gravitano tra orbite pop e folk: The Leading Guy segna i suoi primi cinque anni di attività pubblicando il secondo disco, dal titolo “Twelve Letters”. L’abbiamo raggiunto per un’intervista, dove si parla degli sviluppi della sua musica, di De Andrè ed Elisa.  Quasi cinque anni di carriera con…

Evolvere l’elettronica in un manifesto pop: le “Cose Pese” di Maiole

La vita e la carriera di Maiole si intrecciano in una cosa sola, il risultato sono le sue canzoni, che  vengono disvelate integralmente nel disco “Cose Pese” (Malinka Sound / Peermusic Italia). Nel corso del 2018, stagione dopo stagione, c’era già stato modo di scoprire come suonava il seguito di “Music For Europe”, disco d’esordio…

5 buoni motivi per andare ad Ecosuoni Festival 2018

Ormai da alcuni anni Ecosuoni Festival sta vivendo una continua evoluzione, diretta a diventare un importante riferimento tra le manifestazioni concertistiche della Campania e dell’intero sud Italia. Viverlo dall’interno permette di confrontarsi con gli addetti ai lavori, ma soprattutto di capire quali sono le cose che piacciono di più agli spettatori che ogni anno raggiungono…

Cosa dobbiamo aspettarci da Liberato a Napoli?

Io Liberato l’ho visto. Frasi acchiappa-click a parte, ho effettivamente avuto il piacere di osservare il primo “live” di questo artista, gruppo, collettivo, ideale al MIAMI Festival, precisamente il 26 maggio del 2017. Poche canzoni, sicuramente meno di quante ce ne siano attualmente in repertorio, per un’esibizione che ha raggiunto i 15 minuti scarsi: sul…

Sofisticato e lucidamente pop: l’esordio di Gigante

Del disastro aereo delle Ande accaduto nel 1972 ne sapevo poco, memorie principalmente riconducibili ad uno di quei film che la tv propinava nei pomeriggi degli anni ’90. Mai avrei immaginato che un libro sui trascorsi dei sopravvissuti allo schianto potesse ispirare un cantautore armato di ukulele. “Ti crederanno morto, ti offriranno vino” Messi temporaneamente…

Cosmotronic, un giro sulla giostra di Marco Jacopo Bianchi

Ho conosciuto Marco Jacopo Bianchi ad una serata del dicembre 2013, quando si presentò con nome e cognome ai (pochi) presenti scambiando qualche chiacchiera, poco prima di salire sul palco ed iniziare il suo live set con le sue macchine digitali, due ballerine ed uno sparacoriandoli. Era il periodo primordiale di Cosmo, che in meno…