Category

Recensioni

Rencensiamo solo album o Ep perchè crediamo sia esaustivo parlare di lavori completi anzichè di singoli brani. Puntiamo sull’approfondimento.

Le nostre recensioni puntano a essere approfondimenti, a dare il nostro punto di vista sull’opera trattata. Cerchiamo di recensire inoltre solo quello che ci piace e che vi consiglieremmo di ascoltare.

“E vissero feriti e contenti” è l’happy ending di Ghemon?

Quasi mai è cosa facile o indolore, ma arriva sempre il momento dei conti con se stessi, giusto per portarci avanti con le citazioni. Per chi scrive di musica è imprescindibile legare recensioni, interviste ed approfondimenti a vissuti personali, tracciando paralleli romantici totalmente arbitrari fra le parabole artistiche date in pasto alla pubblica piazza e…

respiro jungle gum

I Respiro sono arrivati dal futuro per svelare l’illusione del nostro presente

Dopo “unPOPositivo” del 2019, i Respiro tornano a giocare con le parole e con la realtà nel loro nuovo album intitolato “JUNGLE GUM”. Proprio come una gomma da masticare che riempie la bocca e le chiede di mettersi in movimento, il sound sperimentale del duo salentino va sminuzzato e assaporato a tempo di morsi che…

ceri

“Insieme” di Ceri: l’esigenza di capire il significato di unione

Ci sono diverse fasi della vita. Momenti in cui siamo spensierati e altri in cui siamo preoccupati. Momenti in cui vogliamo vivere nella fortezza della solitudine e altri in cui ci accolliamo ad ogni individuo che respira. Pandemia a parte, oggi tendiamo a isolarci. Ci creiamo una nostra bolla e viviamo delle nostre convinzioni, quando,…

felici a metà blank

“Felici a Metà”: il diario urban-pop di Blank

“Conosco un posto nel mio cuore dove tira sempre il vento” direbbe Lucio Dalla, un luogo palpitante di emozioni, che si fermano solo se seguiamo la loro scia. Altre volte, invece, queste emotività, sfociano in un così grande bisogno di evasione, che può essere sfogato su carta e penna o componendo davanti a un pianoforte.…

Madame è l’oggi, musicale e sociale di una generazione

A fine anni 2000 una band milanese cantava “Cosa resta, cosa rimane?”, domanda che puntualmente ogni anno a distanza di circa un mese ci si fa in merito al Festival di Sanremo, specie in una edizione così diversa per i ben noti motivi. L’aggravante (o la fortuna) è che di questi tempi tutto passa a…

Erin

Erin, Luce spenta e lettore acceso

Erin fa parte del collettivo Bnkr44 di stanza a Villanova, piccola frazione di anime nella campagna toscana. Avevamo già parlato del loro disco, 44.DELUXE (leggi qui). Una sorta di barchetta spinta con moto perpetuo nel mare stagnoso della pandemia. Un album senza riferimenti statici, etichettato come post-rap, post-trap, post-tutto. Torneremo su questo punto. Erin ne…

vale nicole

“Mezzanotte” di Vale Nicole è un disco che ti fa essere te stesso

Gli anni Novanta ci hanno lasciato un cesto pieno zeppo di musica alternativa. Mi spiego meglio: tutto quello che ascoltiamo oggi che ci fa sentire diversi e più fighi da chi ascolta musica “commerciale” non è una novità. Quello che consideriamo “indie” e “cool” sono solo le conseguenze di un genere di musica che è…

Storia delle nostre fragilità: “Moquette” di Laila Al Habash

Lo scorso 26 Febbraio è uscito Moquette, il primo EP di Laila Al Habash, per Undamento e prodotto da Stabber e Niccolò Contessa. Ho aspettato lo scoccare della mezzanotte per ascoltare tutto d’un fiato questo EP, il cui tratto distintivo, a mio avviso, è la sincerità. La cantautrice italo-palestinese, infatti, fa un racconto sincero e…

il Tre Ali

Il Tre, “Ali”: i sogni, la provincia e il fascino delle imperfezioni

Dopo aver sfondato sulle principali piattaforme di streaming è arrivato il momento per “Il Tre” (nome d’arte di Guido Serna) di esordire con un disco che sia in grado di dare una definizione sistematica alla sua essenza. In “Ali” trovano spazio feat importanti con gli idoli di sempre e il coraggio di rappare su uno…

fusaro

Fusaro in 9 tracce restituisce l’umanità di cui abbiamo tutti bisogno

Quando ho ascoltato per la prima volta Fusaro, sono rimasta subito colpita dalla sua delicatezza. Un cantautore d’altri tempi, introverso e di poche parole. Non rincorre le logiche del mercato ma viene trasmesso anche su Radio Deejay. Questo ha destato in me grande curiosità e quando è uscito il suo album d’esordio Di quel che…