Carmen Pupo

Sono laureata in sociologia, studio comunicazione, scrivo ma ho ancora bisogno della musica per capirmi.

kruger singolarità

“Singolarità”: Lorenzo Kruger rompe col passato presentando un’inedita versione di sé

Dieci tracce inedite per raccontare una metamorfosi che è insieme artistica, interiore e cantautorale. È uscito il 10 settembre per Woodworm con la produzione di Taketo Gohara, “Singolarità” il primo disco da solista di Lorenzo Kruger. Distribuito da Universal Music Italia, il disco consegna al pubblico una dimensione più “privata” e intimista dell’artista, che affida…

piove ep01

PIOVE. con “EP01” prova a mettere radici in un mondo in cui tutto cambia

Anticipato dai singoli “Quello che non saremo mai” e “Fagli vedere chi sei“ l’ep  che segna l’ingresso nella scena musicale di “PIOVE.” un’artista che si definisce avantpop e la cui identità resta ancora sconosciuta. Il progetto che si intitola sincreticamente “EP01” uscito l’11 giugno, colloca in maniera inequivocabile la giovane artista nel mondo dell’hyperpop per…

Esseho aspartame

Esseho: il primo disco e l’illusione di un amor dolce che sa di “Aspartame”

Matteo Montalesi classe 1997 è il ragazzo col berretto che si nasconde dietro allo pseudonimo Esseho. Il suo primo progetto musicale, “Aspartame”, è uscito per Bomba Dischi il 7 giugno e si compone di nove tracce. È stato anticipato dai singoli “Costellazioni”, “Bambi” e “Michelle” che hanno fatto anche da colonna sonora alla seconda stagione della…

zibba arancione

Zibba, un Ep “Arancione” per fare dell’imperfezione un’arte

Dopo quasi quattro anni dall’uscita del suo ultimo album, Zibba torna in punta di piedi con cinque tracce che sembrano passi scanditi e pesati, minimali ma giusti, come i titoli che danno un volto e un nome alla prima parte di un lavoro più ampio dal concept “Amore, Morte e Distrazioni”. “Arancione” è la prima…

il Tre Ali

Il Tre, “Ali”: i sogni, la provincia e il fascino delle imperfezioni

Dopo aver sfondato sulle principali piattaforme di streaming è arrivato il momento per “Il Tre” (nome d’arte di Guido Serna) di esordire con un disco che sia in grado di dare una definizione sistematica alla sua essenza. In “Ali” trovano spazio feat importanti con gli idoli di sempre e il coraggio di rappare su uno…

marinelli

Marinelli: un nuovo inizio dipinto di… “Blu”

Dieci tracce per quello che lui stesso, Marinelli, definisce il suo “secondo primo disco”, scritto pensando al mare tra le strade di Bologna. L’inizio di un nuovo percorso artistico prodotto da Manita Dischi in cui il cantautore di origini tarantine si proietta verso una dimensione pop, intima e decisamente… cromatica! “Blu” è un disco da…

maru toi

Maru: un nuovo album per (non) prendersi sul serio giocando con i “Toi”

A distanza di due anni dal suo primo disco, Maru, cantautrice siciliana, torna a giocare per assaporare, in nove tracce, la sostenibile (e apparente) leggerezza delle scelte. La verità è che tra le più ataviche e spesso inconsce motivazioni per le quali ascoltiamo ancora la musica è il bisogno di sentirci a casa, di trovare…

Agliardi

Niccolò Agliardi e l’arte di essere (uomini) fragili

Niccolò Agliardi scrive libri, conduce e canta “A vent’anni ho incontrato l’amore ma a vent’anni che te ne fai?” Eppure impara dai suoi ragazzi  come essere un buon padre… Le canzoni sono (prima e) innanzitutto di chi le scrive. Lo sa bene Niccolò Agliardi cantautore e compositore di origini milanesi che si definisce “stupito dal…

carmen consoli

Carmen Consoli: la cantantessa che abbraccia la femminilità “silente” delle donne

Quando con la Redazione de Le Rane abbiamo deciso di rendere omaggio alla carriera di artisti che (fortunatamente) hanno costruito il loro successo già prima della nascita del nostro blog, non potevo non accaparrarmi la mia omonima per eccellenza: Carmen Consoli. Una sera d’estate mi stavo preparando per uscire con la tv in sottofondo. Mi…

massaroni pianoforti

Massaroni Pianoforti, il suo Rolling Pop è una romantica guerra tra amore e disillusione

Quando ho iniziato l’ascolto di questo disco, ho subito avuto chiaro che ci fosse qualcosa di non chiaro. Quel timbro un po’ rauco, un po’ rock e un po’ buttato lì, mi riportava indietro a qualcos’altro. Non per imitazione o plagio, certo. Ma, senza mezzi termini, alcune sfumature della voce di Massaroni Pianoforti, mi ricordavano…