[Anteprima Ep] Il Piano di Sopra – Chi l’avrebbe mai detto

Oggi vi presentiamo su lerane.net per la prima volta in anteprima un Ep intero. “Chi l’avrebbe mai detto” rappresenta una vera e propria svolta “indie” della band romana Il Piano di Sopra, che ha già all’attivo tre singoli dai contorni marcatamente rock. Infatti tutti e quattro i componenti della band vengono da generi diversi e da influenze varie poco legate all’attuale scena musicale italiana.

Ma come nasce il nome Il Piano di Sopra? Una sera in sala prove mentre Leo, Alex, Enrico e Jimmy provavano i pezzi, suonavano e inventavano nuove canzoni, la signora del piano di sopra madre del proprietario della sala porta loro la merenda. Fu subito amore, un gesto di gentilezza proveniente dal piano di sopra diede il nome alla band.

Dopo un primo periodo fatto di molta sala prove per definire lo stile e qualche sporiadico live, tornati in studio hanno lavorato a questo EP di canzoni nate proprio lì in sala spontaneamente.
I 3 brani che escono come EP per l’etichetta indipendente Dischi Di Sotto sono “In Tutti I Bar”, “Formentera” e “Registra”. I testi sono scritti principalmente da Leo, Enrico e Jimmy e la produzione è stata affidata a Il Fonografo Recordings.

I Brani

Le canzoni non hanno un significato in sé, sono state scritte per immagini e non hanno un significato intrinseco per cui sono molto interpretative. Registra è nata spontaneamente ed è stata scritta pensando ad un’amicizia e la vita universitaria. Segna un po’ il passaggio della band dal rock al pop. Anche In tutti i bar parla del quotidiano, scritta pensando un po’ agli obblighi “sociali” che un ragazzino dovrebbe avere ma che sono futili e controproduttivi. Formentera, più incentrata sulla malinconia estiva, riprende il tema di “In tutti i bar” e parla di un amore respinto presentandosi come il pezzo più rappresentativo del progetto.

Il Piano di Sopra la trovate su Facebook e Instagram
Artwork Monex

1 Comment

  1. Andrea 21/05/2018 at 10:50 am

    Wabbè, allora Formentera.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *