[Anteprima Clip] Gallaro – Stupida Stronza

“Stupida Stronza” è il singolo d’esordio di Gallaro. Il brano nasce in studio a Roma, insieme a Vittorio Belvisi e Giovanni Carnazza che hanno prodotto questo e un EP, che uscirà a breve, nel quale il cantautore ha voluto racchiudere alcune
delle sue grandi ispirazioni e un bel po’ di vita vissuta.

Qui nel fiore degli anni hai lasciato rimpianti /
chiedi una sigaretta al primo che passa /
avevi smesso da un mese un tiro ti rilassa

Inizialmente la canzone doveva intitolarsi “Troppo Spazio”, infatti la storia che c’è dietro il brano è lunga e piena di sensazioni, di nottate, birre, caffè e rimorsi, un mix tra rimpianto e orgoglio che hanno portato a una decisione: Gallaro decide di lanciare il proprio singolo, di tirarlo fuori dal cassetto e di provarci per non avere più rimpianti almeno nella musica. Troppo spesso infatti le canzoni restano lì dove nascono, intorno a un falò ascoltate dai pochi amici. Per questo “Stupida Stronza” rappresenta per Gallaro una liberazione, un modo di dire “adesso è vostra”.

Anche dietro il videoclip c’è una bella storia

Ci racconta Paolo Gallaro: “la regia è di Valerio Vestoso, un amico prima che un regista come pochi in questo momento. Insieme a lui e alla protagonista femminile, Giorgia (che è stata un vero è proprio valorea ggiunto), abbiamo optato per uno stile semplice e d’impatto. Il fatto che ci alterniamo nel canto e negli abbracci, ha un significato molto importante per
me. Ogni rapporto è una canzone cantata in due, che ci piaccia o meno. Senza essere un peso per l’altro, senza volersi male. È cantare insieme, punto!”

Con l’inchiostro già asciutto tu riscrivi il futuro /
forse è un modo un po’ ingenuo per sentirti al sicuro /
mentre io cammino da solo, ascolto Dalla o Battisti /
circondato da sempre da idioti e da artisti /
che mi chiedono spesso come passo la notte /
la mia dolce condanna che mi abbraccia e mi inghiotte /
con un bicchiere di vino scrivo una canzone

Potete trovare Gallaro su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *