Tag

Album

baseball gregg

Baseball Gregg: il melting pot di cui avevamo bisogno in Italia

Da buona bolognese (acquisita) quale sono mi era capitato spesso di sentire parlare dei Baseball Gregg ma nella società consumista in cui viviamo, anche trovare tempo da dedicare all’ascolto di nuovi progetti è una scelta coraggiosa. Così la mia attenzione si è soffermata su questi ragazzi solo di recente, dopo l’uscita di A life deisgned…

Buongiorno (per tutto il giorno) fusaro

Fusaro celebra i piccolissimi momenti di non trascurabile felicità

Fusaro è un giovanissimo cantautore dei nostri giorni e lo scorso 27 maggio ha pubblicato il suo secondo album dal titolo “Buongiorno (per tutto il giorno)”, prodotto da Ale Bavo per Vertigo/Believe/Edizioni Curci. Un secondo capitolo che conferma la delicatezza di Fusaro, la ricerca del contenitore di volta in volta più adatto alle parole, dimostrando una…

Marco Mengoni Terra

L’essenza di Marco Mengoni in “Materia (Terra)”, traccia per traccia

Ci ha fatto ballare tutta l’estate sulle note di Ma Stasera e dopo tre anni da Atlantico è tornato sulla scena musicale con un progetto che si compone di tre diverse parti. Si parla indubbiamente di Marco Mengoni che con il nuovo lavoro torna ad analizzare le parti più essenziali della sua vita, partendo dal…

vota

VOTA I TUOI 15 MIGLIORI DISCHI ITALIANI DEL 2021

Da quando è nato questo sito, ogni fine anno abbiamo provato a chiudere in bellezza le nostre pubblicazioni. Ogni dicembre, abbiamo pubblicato articoli collaborativi che vedevano la partecipazione di gran parte della redazione. Dalla “Non classifica” del 2018, alla lettera a Babbo Natale del 2019, fino alle scommesse del 2020 abbiamo sempre provato a tirare le…

diletta

Diletta: le crisi, i buoni sentimenti e il “Sacro Disordine” di provincia

L’album d’esordio dei Diletta è un invito a riappropriarsi delle piccole cose, a vivere di emozioni comuni e a ritrovare il bello delle sensazioni quotidiane: un disco che parla di famiglia, del ritrovarsi improvvisamente padri, e improvvisamente soli. I Diletta, con una semplicità disarmante, delineano il mondo post Covid, di tutti noi che siamo da…

Mostri giorgieness

Giorgieness e i “Mostri” che avevamo bisogno di ascoltare

“Che cosa ci ha insegnato la vita fino ad ora?” Forse è esattamente questa la domanda che fa da sostrato a Mostri, il nuovo disco di Giorgieness uscito lo scorso 28 ottobre per Sound To Be. Giorgia D’Eraclea, voce e penna del progetto, ha realizzato un album decisamente più maturo, ricercato, meno arrabbiato e sempre più…

dj gengis

“BEAT COIN” è la moneta sonante di DJ Gengis

Anni di militanza attorno alla doppia H per DJ Gengis, che dopo la sua ascesa fra i nomi di punta del turntablism italiano si mette in gioco firmando un album di inediti. Il nome dell’elaborato complessivo, ufficialmente rilasciato ad inizio settembre, è “BEAT COIN”; tra il 2020 e l’anno in corso è stato parzialmente disvelato…

fbyc 2010 forme complesse

La purezza della tempesta: “Forme Complesse” dei FBYC

Forme complesse esce il 28 febbraio 2021 a distanza di quattro anni esatti dal precedente lavoro dei FBYC, Il numero sette. Disponibile solo su Bandcamp (link sotto la copertina qui di seguito) ad un prezzo ridicolo, era stato annunciato pochi giorni prima ai fans tramite la newsletter dedicata. Tutto molto diretto, tutto molto pulito. L’eliminazione…

scarda bomboniere

Scarda: vi regalo le mie “Bomboniere” [Intervista Video]

Scarda è un cantautore a cui Le Rane sono affezionate da tanto tempo. Dal successo della colonna sonora di Smetto Quando Voglio fino all’ultimo album Tormentone, abbiamo sempre seguito il lavoro di Domenico Scardamiglio con passione e divertimento. Ecco perché siamo tornati a intervistarlo, questa volta purtroppo non a un live ma assistiti dai potenti…

Rachele Bastreghi Psychodonna album

Viaggio notturno con Rachele Bastreghi: “Psychodonna”, il dramma e la disco

“Che dici, ti andrebbe di intervistare Rachele Bastreghi per l’uscita del suo ultimo EP Psychodonna?” Si sente il rumore della penna che cade sul tavolo e il tempo si ferma. È il 26 marzo del 2013, sulle poltrone polverose del teatro Bellini di Napoli. Con gli occhi lucidi, per un attimo tutti ci guardiamo: c’è qualcosa…