Tag

Faber

Alessandro Ragazzo

Alessandro Ragazzo e il suo viaggio tra i “ricordi?”

Un punto interrogativo, un punto di ritrovo, un (nuovo) punto d’inizio: “Ricordi?”, il nuovo EP di Alessandro Ragazzo potrebbe essere descritto così. Rielaborare i ricordi è un processo naturale, inevitabile, catartico. Raccontare degli avvenimenti attraverso il filtro della memoria e risultare malinconici nella propria autenticità è una sfida. Una sfida che il cantautore Alessandro Ragazzo…

banana republic dalla de gregori

Banana Republic, l’impresa eccezionale di Dalla e De Gregori

C’è una canzone del 2010 che si chiama “Non basta saper cantare”. E dice più o meno questo: “Su questo pezzo di strada / dove la notte è padrona / c’è sempre un orso che balla / e una scimmia che suona.  Giorgio Verdelli, autore televisivo, inizia la puntata del programma Rai “Unici” con questi versi e con…

Battisti e il suo canto (finalmente) libero

Sembrava impossibile, ma ce l’abbiamo fatta: Lucio Battisti è approdato sulle piattaforme di streaming digitale. Finalmente ritorna al grande pubblico, e potrà essere ascoltato nel modo in cui, da qualche anno, la maggior parte di noi ascolta la musica: dappertutto, comunque e in ogni caso. La storia dietro a questa misteriosa assenza di Battisti da…

Ariete // New Freshness #6

Ariete, cantautrice romana di soli 17 anni, ha da poco pubblicato il suo primo pezzo, un brano che mostra la bellezza della sua voce, la grande capacità di scrittura e un’amica più navigata di quello che si potrebbe pensare, vista la giovanissima età. L’abbiamo intervistata per conoscerla meglio e per scoprire i suoi progetti futuri,…

the leading guy

The Leading Guy e i suoi dodici racconti pop folk: “Twelve Letters”

Intime riflessioni in lingua inglese che gravitano tra orbite pop e folk: The Leading Guy segna i suoi primi cinque anni di attività pubblicando il secondo disco, dal titolo “Twelve Letters”. L’abbiamo raggiunto per un’intervista, dove si parla degli sviluppi della sua musica, di De Andrè ed Elisa.  Quasi cinque anni di carriera con…

Alosi

Alosi, 1985: ciò che siamo, che saremmo potuti essere, che saremo

“Nessuno legge più i libri, non c’è più la fila il sabato a comprare i dischi. Siamo lontani da casa, fantasmi del rock ’n’ roll”. “I tempi cambiano”, cantavano i Negrita, e anche Pietro Alessandro Alosi sembra essersene accorto. Ecco perché, oggi più che mai – nell’era dell’homo digitalis, della spersonalizzazione e della conseguente omologazione…

Faber per noi

“Quando ero piccolo, a casa di mia nonna giocavo spesso con alcuni soldatini di plastica che riproducevano indiani e cowboys. Cresciuto con i film di Sergio Leone fin dall’età di 3 anni, avevo una passione per quegli sporchi eroi di frontiera, amavo quei cappelli sgualciti, il suono metallico degli stivali, la freddezza degli sguardi. Così…